lunes, 19 de enero de 2009

[Diariodeurgencia] AYER Y HOY












4 comentarios:

carmen dijo...

"Non si tratta di stabilire se la guerra sia legittima o se invece non lo sia, la vittoria non è possibile.
la guerra non è fatta per essere vinta..è fatta per non finire mai.
una società gerarchica è possibile solo se si basa su povertà ed ignoranza.
Questa nuova giustificazione della guerra attiene al passato, ma il passato non può che essere uno ed uno soltanto.
Di norma lo sforzo bellico persegue sempre lo scopo di tenere la società al limite della sopravvivenza. La guerra viene combattuta dalla classe dominante sulle classi subalterne e non ha per oggetto la vittoria sull'Eurasia o sull'Asia Orientale..MA LA CONSERVAZIONE DELL'ORDINE SOCIALE"
G. Orwell
...è vero, la storia di quest'umanità si ripete…
è necessario ricordare.

Lubna Horizontal dijo...

Hoy alguien me ha enviado un mail que decía algo así como "la historia se repite", con todas esas fotos y más...

Aún no me ha quedado muy claro de qué sirve esa afirmación que ya todo el mundo sabe que es absolutamente cierta. No sé si interpretarlo como una llamada a salir de esa espiral de repeticiones (cosa que veo bastante imposible, por cierto) o simplemente un recordatorio de la estupidez humana.

Por aquí decimos que el "hombre" es el único animal que tropieza dos veces con la misma piedra... Yo diría que "dos" es una cifra bastante generosa con respecto a la realidad.

Abrazo
Diana

Anónimo dijo...

La irriverencia no mata.
Las reverencias, sì.

tiabbraccioforteforza

A*

v. dijo...

ciao, ti ho coinvolt* tuo malgrado (dopo aver linkato questo tuo lavoro in Gaza. Dei vivi che passano), in una sorta di "catena per (o della) memoria". Spero vorrai partecipare, vorrei mettere a confronto e in dialogo "sguardi" diversi e a volte contrastanti. Trovi tutto nel post che ho pubblicato stamani, Una biblioteca della memoria
besos
v.